Pictet non condivide il pessimismo sulla "non-investibilità" della Cina.

Pictet non condivide il pessimismo sulla "non-investibilità" della Cina.

Gli esperti della storica casa ginevrina ritengono le recenti misure regolatorie ispirate a una visione di lungo termine che si concentra sul rafforzamento del mercato interno.

Leggi l'articolo completo


Condividi